arrow-up

Le regole principali per giocare alla Roulette

Per gli amanti delle scommesse, la roulette rappresenta il gioco più affascinante a cui partecipare nell’eccitante mondo del gambling. Le sue origini si collocano lontane nel tempo: i romani, i greci e alcuni popoli dell’antica Cina si divertivano a scommettere i propri soldi con una primitiva versione di questo antico gioco. La prima forma di roulette moderna fu ideata dai francesi e introdotta tra i giochi d’azzardo a partire dal 18° secolo. Se non sei a conoscenza di come funziona, il procedimento del gioco può essere riassunto così:

  1. Scegli quanto puntare
  2. Piazza la puntata sul tavolo
  3. Il croupier fa girare la ruota. Aspetta fino al momento in cui la palla non si ferma su una combinazione numero/colore
  4. Se vinci, sarai premiato in base al valore della puntata
  5. Continua con le puntate ripetendo il procedimento

Il funzionamento di questo gioco si è modificato nel corso del tempo, conservando comunque il suo spirito adrenalinico e accattivante regalato dal continuo girare della ruota. Con questa guida, scoprirai come piazzare le tue puntate.

Come effettuare le puntate alla roulette

I tavoli della roulette si dividono principalmente in due tipologie: la Roulette Francese (o Europea), che presenta una ruota e un tavolo da gioco con 36 numeri più lo zero, per un totale di 37 caselle; e la Roulette Americana, che presenta una ruota e un tavolo da gioco sempre con 36 numeri più lo zero e il doppio zero, per un totale di 38 caselle. In entrambe le varianti, per vincere, bisogna cercare di indovinare il numero sul quale la pallina si fermerà alla fine del giro. Per non creare confusione sul tavolo da gioco, ogni giocatore ha a propria disposizione delle fiches di un colore differente dagli altri partecipanti alla partita. Appena il croupier fa iniziare la partita, i giocatori possono scegliere su quali numeri o gruppi di numeri effettuare la propria puntata, posizionando le fiches sul tavolo da gioco. In caso la casella sia già occupata dalle fiches di un altro giocatore, è possibile impilare le proprie fiches su queste ultime. Nel gioco Roulette77 abbiamo a disposizione 4 tipi di fiches per le nostre puntate, del valore nominale di 1€, 5€, 25€ e 100€. Esistono molte possibilità di scelta per effettuare le puntate; le due categorie principali offerte dal gioco della roulette si distinguono in puntate Esterne e puntate Interne.

Imparato molto? Fai pratica gratis ora! Applica la tua conoscenza di regole e strategie sul nostro simulatore di roulette gratuito! Avviare ora!

Tipologie di puntata

Scommettendo con la roulette abbiamo la possibilità di scegliere non solo numeri singoli, ma anche gruppi di numeri o combinazioni di numeri specifici. Come abbiamo potuto vedere, infatti, esistono due principali categorie di puntate: le puntate interne, rappresentate dalla combinazione di caselle presenti all’interno del tabellone dei numeri; e le puntate esterne, posizionate appunto fuori dal tabellone, che si contraddistinguono per la scelta di raggruppamenti particolari di caselle.

Puntate Interne

Qualunque puntata il giocatore decida di piazzare su un numero singolo o su più numeri all’interno delle 3 colonne centrali sul panno verde è chiamata puntata interna. Le combinazioni di queste caselle creano a loro volta differenti puntate tipiche, che prendono i seguenti nomi:

  1. Il Numero Pieno: è una puntata effettuata su un solo numero del tavolo da gioco. Il giocatore deve piazzare una o più fiches all’interno della casella senza che vengano toccati i suoi bordi. È una scommessa che paga 35 a 1, quindi se il numero scelto è quello vincente, verranno pagate 35 volte le fiches puntate.
  2. I Cavalli: è una puntata che permette di selezionare coppie di numeri. Il giocatore può piazzare le fiches sulla linea che divide 2 caselle, in orizzontale come in verticale. In caso di vittoria la scommessa paga 17 a 1; verranno pagate 17 fiches perché con questa scommessa il giocatore sceglie di dividere il valore della puntata tra i due numeri.
  3. Le Terzine: è un tipo di puntata che permette di selezionare una fila da 3 caselle di numeri. Il giocatore può piazzare le proprie fiches sul bordo della prima casella della fila scelta e, se uno dei tre numeri è quello vincente, verrà pagato 11 a 1.
  4. Le Quartine: è un tipo di puntata che permette di selezionare un gruppo di 4 caselle di numeri. Il giocatore può piazzare le proprie fiches esattamente all’intersezione tra le quattro caselle e, se uno dei quattro numeri è quello vincente, verrà pagato 8 a 1.
  5. La Linea Superiore: è una puntata che si può piazzare solo alla roulette Americana, e permette di selezionare 5 numeri semplicemente posizionando una o più fiches dove le caselle dei numeri 0 e 1 si incrociano. Verranno così selezionate le caselle 00, 0, 1, 2, e 3 e, in caso uno dei numeri risulti quello vincente, verrà pagato 6 a 1.
  6. Le Sestine: è un tipo di puntata che permette di selezionare un gruppo di 6 caselle di numeri. Il giocatore può piazzare le proprie fiches sul bordo, esattamente dove si incrociano le prime due caselle delle due file di numeri. In caso uno dei sei numeri sia quello vincente, verrà pagato 5 a 1.

Queste appena analizzate sono le combinazioni per le puntate Interne, ovvero tutte le giocate che interessano un singolo numero o una serie di numeri specifici sui quali è possibile scommettere. Come vedremo a breve, a differenze delle Puntate Esterne, le puntate Interne sono solitamente quelle con la posta più alta, e di conseguenza promettono un rendimento maggiore.

Inside bets

Puntate Esterne

Qualunque puntata il giocatore decida di piazzare al di fuori delle caselle numerate del tavolo da gioco è chiamata puntata Esterna. Queste puntate interessano caselle speciali posizionate a ridosso dell tavolo da gioco. Le combinazioni di queste caselle creano a loro volta differenti categorie di puntate, che prendono i seguenti nomi:

  1. Le Dozzine: è una puntata che divide le 36 caselle (escludendo zero e doppio zero) in 3 gruppi da 12 numeri. Il giocatore può decidere di scommettere quindi sui gruppi di numeri o dall’1 al 12, o dal 13 al 24 o dal 25 al 36 e, in caso uno dei numeri in questi gruppi risulti quello vincente, verrà pagato 2 a 1.
  2. Le Colonne: è una puntata che divide il tabellone in 3 colonne da 12 caselle (escludendo zero e doppio zero). Il giocatore può decidere di puntare su una o più colonne posizionando le fiches su una delle caselle con scritto 2:1 posizionate ai piedi del tavolo. In caso uno dei numeri nella colonna scelta risulti vincente, verrà pagato 2 a 1.
  3. I Rossi o Neri: è una puntata che raggruppa le caselle distinguendole per colore. Il giocatore può posizionare le proprie fiches sulla casella rossa o su quella nera al di fuori del tavolo e, in caso uno dei numeri del colore scelto risulti quello vincente, verrà pagato 1 a 1.
  4. I Pari o Dispari: è una puntata che raggruppa le caselle distinguendole tra numeri pari o dispari. Il giocatore può posizionare le proprie fiches sulla casella “even” per i pari o “odd” per i dispari, che trova al di fuori del tavolo e, in caso uno dei numeri scelti risulti quello vincente, verrà pagato 1 a 1.
  5. I Bassi o Alti: è una puntata che raggruppa le caselle distinguendole in gruppi di numeri bassi e alti. Il giocatore può posizionare le proprie fiches sulla casella “1-18” per i bassi o “19-36” per gli alti, indicati al di fuori del tavolo e, in caso uno dei numeri selezionati risulti quello vincente, verrà pagato 1 a 1.

Abbiamo appena visto le combinazioni possibili chiamate puntate Esterne, ovvero tutte le giocate che raggruppano caselle e gruppi di numeri specifici posizionate al di fuori della tabella principale. Le puntate Esterne presentano una più elevata probabilità di vincita e, per questo motivo, il rendimento ad esse legato è più basso rispetto alle puntate Interne.

Outside bets

Pagamenti

In questa tabella riassuntiva possiamo vedere nel dettaglio le due principali categorie di puntata, Interne ed Esterne, nonché le relative scommesse per categoria, il rispettivo pagamento ed un esempio per ciascuna variante di puntata:

PuntataTipoPagamentiEsempio (‎€10)
Numero Pienointerne35 a 1‎€350 + ‎€10
Cavalliinterne17 a 1‎€170 + ‎€10
Terzineinterne11 a 1‎€110 + ‎€10
Quartineinterne8 a 1‎€80 + ‎€10
Linea Superioreinterne6 a 1‎€60 + ‎€10
Sestineinterne5 a 1‎€50 + ‎€10
Dozzineesterne2 a 1‎€20 + ‎€10
Colonneesterne2 a 1‎€20 + ‎€10
Rossi o Neriesterne1 a 1‎€10 + ‎€10
Pari o Dispariesterne1 a 1‎€10 + ‎€10
Bassi o Altiesterne1 a 1‎€10 + ‎€10

Attraverso le due tabelle possiamo vedere ancora più chiaramente il divario esistente tra le puntate Interne ed Esterne ed il diverso rendimento che esse offrono. Piazzando scommesse su un numero inferiore di caselle, infatti, si avranno meno possibilità di vincita, ma un maggior rendimento della puntata in caso di vittoria da parte del giocatore.

Impara le regole e prova la fortuna nei casinò reali!
Voglia di Vincere
100% bonus
StarCasino
200% bonus
Leo Vegas
100% bonus

Il vantaggio della casa

Nella roulette, come in tutti i giochi appartenenti al mondo dell’azzardo, bisogna saper valutare con attenzione le proprie probabilità di vittoria. Durante lo svolgimento della partita lo sfidante con cui il giocatore si dovrà misurare è rappresentato dal banco; il croupier, chiamato anche dealer, è colui che amministra il banco e che possiede il reale vantaggio sui giocatori. Nelle due tipologie di roulette esaminate il vantaggio del banco è rappresentato dalla casella di colore verde, ovvero dallo zero in quella francese e dallo zero e doppio zero in quella americana. Come abbiamo già detto, la ruota della variante alla francese è composta da 37 caselle colorate alternativamente di rosso e nero, con i numeri che vanno dall’1 al 36 ed un solo zero. In questa modalità il giocatore si troverà contro un vantaggio della casa pari al 2,7% su qualsiasi puntata interna vorrà piazzare.

Esiste però una regola specifica che permette di abbassare questa percentuale a favore del giocatore: grazie alla regola “En Prison”, infatti, il giocatore può dimezzare il vantaggio del banco arrivando all’1,35% di possibilità a suo favore. Come si gioca “En Prison”? Questa giocata può essere effettuata esclusivamente sulle puntate Esterne semplici come rossi o neri, pari o dispari e bassi e alti. Se alla fine di un giro risulta vincente lo zero e il giocatore perde, potrà recuperare metà della sua posta oppure decidere di lasciarla “imprigionata” sul tappeto verde per il prossimo giro. Discorso differente per la roulette americana: questa ruota presenta un vantaggio del banco pari al 5,26%, circa il doppio della francese, per quasi tutte le puntate piazzate o per le varie combinazioni possibili. Avendo 38 caselle colorate a disposizione, con numeri che vanno dall’1 al 36 più lo zero e il doppio zero, il banco ha una percentuale di vittoria ancora più elevata rispetto al gioco alla francese.

Durata del gioco e chiusura del tavolo

Nel gioco della roulette la durata di una partita viene calcolata in base ai giri che la ruota compie. L’unità di misura impiegata si chiama “boules” in francese, più genericamente “spin” nelle altre versioni del gioco. Attraverso questa misura si può stimare quanti giri vengano compiuti dalla ruota ogni ora. Nel calcolo delle tempistiche di gioco va tenuto in considerazione anche un altro fattore, ovvero il tempo che trascorre tra un lancio della pallina e un altro: questo è scandito dalla velocità con cui i pagamenti vengono effettuati dal croupier e dalle eventuali lamentele e contestazioni dei giocatori che possono nascere durante la partita. La fine dei giochi è determinata, in maniera insindacabile, dai responsabili di sala o dalla direzione del casinò.

Attraverso la frase “Aux trois derniere”, utilizzata per i tavoli francesi, viene dichiarata ufficialmente la chiusura del tavolo indicato: da quel momento saranno presi in considerazione esclusivamente i 3 lanci successivi di pallina. Effettuata la chiusura del tavolo, gli impiegati del casinò ed il croupier recupereranno la cassetta delle fiches e quella dei soldi, per poi procedere alla conta e calcolare così gli incassi. La direzione del casinò, oltre a poter decidere la chiusura di un tavolo, ha la piena facoltà di scelta sui minimi e i massimi di puntata per un tavolo, di porre fine alle dispute e alle contestazioni con i giocatori e, in casi particolari, di interrompere una partita in qualsiasi momento. La regole del casinò e tutte le decisioni prese dalla direzione sono insindacabili, e ogni giocatore è tenuto a rispettarle.